Fragole

Proprietà nutrizionali

E' una pianta di origine europea che si trova spontanea nei nostri boschi. Le varietà coltivate sono degli ibridi la cui produzione è iniziata verso la fine del Settecento, e vengono classificate in cultivar a frutto piccolo e cultivar a frutto grande. La Fragola appartiene alla Famiglia delle Rosaceae, sottofamiglia Rosoideae, genere Fragaria. Il frutto è in realtà un falso frutto: è costituito dal ricettacolo fiorale che si accresce e si fa succulento e presenta sulla superficie dei piccoli acheni (veri frutti). Il periodi di raccolta varia a seconda se in coltura protetta o in pieno campo, della latitudine e della varietà (rifiorente o non). La fragola è molto utile per il sistema immunitario, in quanto è ricca di vitamina C. Svolge anche una funzione antiossidante e pare che rafforzi la memoria e favorisca il dimagrimento. Le varietà più conosciute sono: Belrubi, di forma allungata; Pocahontas, di forma rotonda; Gorella, a forma di cuore; Carezza, a forma conica regolare, di grandi dimensioni; Alba, di forma conica allungata, lucida; Roxana, colore rosso intenso; Arosa, fragola rustica, forma rotondeggiante, resistente al tatto; Darselect, colore rosso intenso, di grandi dimensioni, dal sapore molto dolce e un aroma da vera fragola.

Proprietà nutrizionali: ( Fonte: INRAN ) Composizione chimica - valore per 100g

  • Parte edibile (%): 94
  • Acqua (g): 90.5
  • Proteine (g): 0.9
  • Lipidi(g): 0.4
  • Colesterolo (mg): 0
  • Carboidrati disponibili (g): 5.3
  • Amido (g): 0
  • Zuccheri solubili (g): 5.3
  • Fibra totale (g): 1.6
  • Fibra solubile (g): 0.45
  • Fibra insolubile (g): 1.13
  • Alcol (g): 0
  • Energia (kcal): 27
  • Energia (kJ): 113
  • Sodio (mg): 2
  • Potassio (mg): 160
  • Ferro (mg): 0.8
  • Calcio (mg): 35
  • Fosforo (mg): 28
  • Magnesio (mg):
  • Zinco (mg):
  • Rame (mg):
  • Selenio (µg):
  • Tiamina (mg): 0.02
  • Riboflavina (mg): 0.04
  • Niacina (mg): 0.5
  • Vitamina A retinolo eq. (µg): tr
  • Vitamina C (mg): 54
  • Vitamina E (mg):

Raccolta: aprile-giugno (Fonte: ASL)

Conservabilità: Temperatura ottimale di conservazione 2-4ºC

In cucina

E’ destinata al consumo fresco, alla surgelazione, alla produzione di marmellate, sciroppi, liquori, gelati, ecc.

I nostri marchi