Noci fresche

Proprietà nutrizionali

Il noce (Juglans regia L.) è una pianta originaria dell'Asia (pendici dell'Himalaya), introdotta in Europa in epoca antichissima per i suoi frutti eduli. Diffusa in tutto il mondo, in Italia la coltura della noce da frutto, in genere promiscua, ha una certa rilevanza solo in Campania. Il noce è un albero vigoroso, caratterizzato da tronco solido, alto, diritto, portamento maestoso; presenta radice robusta e fittonante. Una pianta in piena produzione è in grado di fornire 50-70 kg di frutti; nell’impianto si raggiungono i 40 qli/ha, mentre 60-80 qli/ha in U.S.A. Alcuni studi pare abbiano rivelato che le persone abitualmente consumatrici di noci correrebbero meno rischi di subire cardiopatie coronariche. Per l’alto contenuto di omega 3 le noci sono consigliate anche per le donne in gravidanza.

Proprietà nutrizionali: ( Fonte: INRAN ) Composizione chimica - valore per 100g

  • Parte edibile (%): 58
  • Acqua (g): 19.2
  • Proteine (g): 10.5
  • Lipidi(g): 57.7
  • Colesterolo (mg): 0
  • Carboidrati disponibili (g): 5.5
  • Amido (g): 1.9
  • Zuccheri solubili (g): 3.4
  • Fibra totale (g): 3.5
  • Fibra solubile (g):
  • Fibra insolubile (g):
  • Alcol (g): 0
  • Energia (kcal): 582
  • Energia (kJ): 2435
  • Sodio (mg): 3
  • Potassio (mg):
  • Ferro (mg): 2.6
  • Calcio (mg): 131
  • Fosforo (mg): 238
  • Magnesio (mg):
  • Zinco (mg):
  • Rame (mg):
  • Selenio (µg):
  • Tiamina (mg): 0.58
  • Riboflavina (mg): 0.17
  • Niacina (mg): 0.8
  • Vitamina A retinolo eq. (µg): 6
  • Vitamina C (mg): tr
  • Vitamina E (mg):

Raccolta: settembre-dicembre (Fonte: ASL)

Conservabilità: temperatura ambiente

In cucina

sono molto utilizzate in cucina: per dolci, salse e prodotti da forno se ne fa largo uso e tra gli abbinamenti più conosciuti c'è sicuramente quello con il gorgonzola.

I nostri marchi